Distributori di Idrogeno in Italia

30 dicembre 2018: L'Italia avrà 5000 stazioni di servizio a idrogeno entro il 2025

L'idrogeno come carburante è una delle alternative attualmente allo studio per sostituire la benzina e il diesel, soprattutto in alcuni paesi europei e asiatici, dove circolano già automobili alimentate a questo gas. La circolazione di veicoli a idrogeno sulle strade spagnole sarà una realtà entro la fine del 2025, secondo le previsioni degli esperti del Comitato di Indirizzo Strategico di Mobilità Idrogeno Italia (MH2IT).

Pertanto, la direttiva dell'Unione Europea 2014/94 ha obbligato ogni paese membro a sviluppare un quadro d'azione nazionale per le energie alternative nei trasporti entro la fine del 2016. L'idrogeno ha un proprio capitolo nella Direttiva e, sebbene lo sviluppo di infrastrutture per il suo rifornimento (idrogeneratori) sia facoltativo, l'Italia ha deciso di considerarlo nel Quadro Nazionale d'Azione, dato il potenziale che rappresenta per il nostro Paese.


ABRUZZO

0 DISTRIBUTORI H2

BASILICATA

0 DISTRIBUTORI H2

CALABRIA

0 DISTRIBUTORI H2

CAMPANIA

0 DISTRIBUTORI H2

EMILIA-ROMAGNA

0 DISTRIBUTORI H2

FRIULI-VENEZIA GIULIA

0 DISTRIBUTORI H2

LAZIO

0 DISTRIBUTORI H2

LIGURIA

0 DISTRIBUTORI H2

LOMBARDIA

  • VIA GIUSSEPPE IMPASTATO 27, MILANO
1 DISTRIBUTORI H2

MARCHE

0 DISTRIBUTORI H2

MOLISE

0 DISTRIBUTORI H2

PIEMONTE

0 DISTRIBUTORI H2

PUGLIA

0 DISTRIBUTORI H2

SARDEGNA

0 DISTRIBUTORI H2

SICILIA

  • VIA CONTRADA MASSERIA, CAPO D´ORLANDO
1 DISTRIBUTORI H2

TOSCANA

0 DISTRIBUTORI H2

TRENTINO-ALTO ADIGE

  • VIA ENRICO MATTEI 1, BOLZANO
1 DISTRIBUTORI H2

UMBRIA

0 DISTRIBUTORI H2

VALLE D´AOSTA

0 DISTRIBUTORI H2

VENETO

0 DISTRIBUTORI H2
  • distributori-idrogeno distributori-idrogeno distributori-idrogeno distributori-idrogeno

  • distributori-idrogeno

    La pistola di rifornimento dell'idrogeno ha un aspetto simile a quello di un tradizionale ugello per benzina o diesel. Ricaricare un'auto alimentata a idrogeno è semplice come ricaricare un'auto tradizionale

    .

    Poiché il gas liquido viene fornito ad alta pressione, l'estremità dell'ugello e il ricettacolo del veicolo si raffredda e può verificarsi il congelamento. Non toccare nessuna di queste superfici metalliche.

    .

    Quando il rifornimento è completo, rilasciare il blocco della maniglia per sbloccare l'erogatore del veicolo. Se si ritiene che l'erogatore non si lascia andare, può essere congelato sul posto. Non cercare di costringerlo ad uscire. Basta aspettare un attimo per il collegamento a scongelare prima di provare di nuovo.

    Le società francesi Akuo Energy, Atawey, JcDecaux e Galleries Lafayette distribuiranno 33 stazioni di servizio nelle aree urbane e suburbane di Parigi e di altre città francesi, prima di estendere il progetto a tutta l'Europa. Queste stazioni forniranno carburante per 400 veicoli alimentati a idrogeno.

    .

    Il progetto comune Last Mile sarà esteso in tutta Europa una volta completato in Francia. Akuo Energy è il coordinatore del progetto e, con l'aiuto dei suoi partner - Atawey, JCDecaux e Galeries Lafayette - l'obiettivo è quello di consentire lo sviluppo su larga scala di una rete di stazioni di servizio ad idrogeno verdi, compatte e decentralizzate su tutto il territorio nazionale.

    .

    Questa operazione darà alle regioni locali un certo livello di autonomia rispetto alla mobilità. È grazie all'idrogeno decentralizzato e privo di carbonio e alle competenze complementari di ciascuno degli attori dell'ultimo miglio che ci stiamo muovendo verso una transizione territoriale senza intoppi", ha commentato il presidente e co-fondatore di Akuo Energy Eric Scotto.

    .

    Fondi UE per la mobilità sostenibile

    .

    Nel febbraio 2017, la Commissione Europea ha lanciato il "Call for proposals of the MAP of transport mix CEF" per finanziare progetti innovativi e sostenibili di modernizzazione delle infrastrutture di trasporto europee. Il presente invito a presentare proposte è in linea con l'intenzione della Commissione europea di offrire ai propri cittadini soluzioni di mobilità sostenibile e la sua strategia di decarbonizzazione entro il 2050.

    Il progetto Last Mile è stato selezionato nella categoria "Innovazione". In questo senso, essi beneficeranno di una sovvenzione dell'Unione Europea di 7 milioni di euro.

  • 30/10/2018 La Germania raggiunge le 50 stazioni di servizio dell'idrogeno

    Il lancio del 50° distributore pubblico di idrogeno è stato celebrato da H2 MOBILITY, una società formata da Air Liquide, Daimler, Linde, OMV, Shell e TOTAL per far progredire l'infrastruttura di approvvigionamento di idrogeno in Germania. Situata a Potsdam e con un tempo di rifornimento inferiore a 5 minuti, la stazione ha la capacità di rifornire fino a 40 veicoli al giorno e una struttura per il futuro rifornimento di autobus a idrogeno.

    Linde e TOTAL hanno celebrato questa importante fase dello sviluppo della mobilità dell'idrogeno in Germania. Alla presenza di rappresentanti dell'impresa comune dell'Unione europea "Celle a combustibile e idrogeno" (FCH JU), del governo federale tedesco, del governo del Land Brandeburgo e della città di Potsdam, è stata inaugurata la stazione Horstweg nel sud-est di Potsdam. Oltre a una pompa da 700 bar per le auto, è stata installata nella stazione una pompa opzionale da 350 bar per il riempimento degli autobus.

    La tecnologia per il nuovo impianto a idrogeno della stazione di servizio TOTAL di Potsdam è prodotta da Linde. L'impianto è di proprietà e gestito da H2 MOBILITY. L'obiettivo principale dei partner è di gestire 100 stazioni in sette aree metropolitane tedesche (Amburgo, Berlino, Reno-Ruhr, Francoforte, Norimberga, Stoccarda e Monaco di Baviera) e lungo autostrade e autostrade entro il 2019. Seguiranno altre 300 stazioni di rifornimento di idrogeno con l'aumento del numero di veicoli.

    .

    Per la realizzazione della stazione di idrogeno di Potsdam, H2 MOBILITY ha ricevuto finanziamenti dall'impresa comune "Celle a combustibile e idrogeno 2" (impresa comune FCH 2) nel quadro della convenzione di sovvenzione n. 671438. L'impresa comune è sostenuta dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell'Unione europea, le ricerche "Hydrogen Europe" e "Hydrogen Europe".

    .

    H2 MOBILITY fa parte di Hydrogen Mobility Europe (H2ME), un progetto faro che riunisce le principali iniziative europee di mobilità dell'idrogeno in Germania, Francia, Regno Unito e Scandinavia. Attraverso H2ME, l'impresa comune HCH sostiene la realizzazione di un'infrastruttura di rifornimento di idrogeno su larga scala per consentire una guida senza emissioni in tutta Europa.

    .

    Nikolas Iwan, CEO di H2 MOBILITY: "La rete di stazioni di servizio a idrogeno sta crescendo rapidamente. Ogni due settimane apriamo una nuova stagione; il numero di punti verdi sulla nostra mappa su www.h2.live crescerà rapidamente nei prossimi mesi. Questo è possibile anche grazie ai finanziamenti dell'UE, come qui a Potsdam".

    .

    L'apertura della 50° stazione di servizio per l'idrogeno (HRS) in Germania dimostra il ruolo guida della Germania nello sviluppo di infrastrutture per l'idrogeno in Europa. Grazie alla proficua collaborazione tra H2 MOBILITY Deutschland e il progetto faro dell'impresa comune FCH JU Hydrogen Mobility Europe (H2ME), l'UE contribuisce a questo rapido spiegamento di stazioni di idrogeno in Germania. Gli insegnamenti di H2ME saranno utilizzati per accelerare lo sviluppo dell'infrastruttura HRS anche in altre parti d'Europa".

    .

    Negli ultimi anni, lo sviluppo della rete H2 tedesca ha fatto notevoli progressi grazie alla Clean Energy Partnership (CEP), un'associazione di rappresentanti dell'industria di vari settori finanziata dal governo tedesco nell'ambito del Programma Nazionale per l'Innovazione della Tecnologia dell'Idrogeno e delle celle a combustibile (NIP). Nell'ambito di NOW GmbH, il governo federale è anche partner di H2 MOBILITY.

    .

    La mobilità elettrica con l'idrogeno riduce le emissioni di CO2

    .

    La mobilità elettrica rispettosa dell'ambiente attraverso l'uso dell'idrogeno non produce emissioni locali inquinanti o di CO2 e, grazie ai brevi tempi di rifornimento e alle lunghe distanze, offre un elevato livello di comfort di guida. I veicoli a celle a combustibile possono fare rifornimento in meno di cinque minuti con carburante sufficiente per un'autonomia fino a 800 chilometri. Rispetto alle auto a batteria, i veicoli a idrogeno generano la propria elettricità a bordo reagendo l'idrogeno con l'aria nella cella a combustibile, che genera la potenza necessaria per spingere l'auto.

    .

    Lo sviluppo dell'infrastruttura H2 in Germania sta procedendo bene. Nei giorni scorsi sono state completate altre stazioni a Dresda, Hasbergen e Ratingen. Attualmente ci sono altre stazioni di servizio in costruzione o in fase di progettazione, ad esempio a Lipsia, Amburgo, Magdeburgo ed Erfurt.

    .